martedì 28 giugno 2016

Colpo in attacco: preso Marcus Antonsson

Era nell'aria ormai da diversi giorni, ma finalmente è arrivata l'ufficialità. Il Leeds United ha infatti concluso il primo acquisto estivo ed ha ingaggiato l'attaccante svedese Marcus Antonsson. Il 25enne, prelevato dal Kalmar FF per una cifra non resa nota (si parla di 2 milioni) ha firmato un contratto triennale.

Attuale capocannoniere della Allsvenskan, 10 gol in 12 partite per lui, Antonsson è un volto noto allo staff tecnico del Leeds. Pep Clotet, braccio destro e collaboratore di mister Monk, lo ha infatti allenato al Halmstads BK nel 2011.

Attaccante dal fisico prestante (184 cm di altezza), Antonsson non è il classico centravanti di riferimento, ma un giocatore a cui piace svariare su tutto il fronte offensivo. Il suo arrivo, il primo dell'era Monk, colma il vuoto lasciato dalla partenza di Antenucci.

“È fantastico essere qui”, ha detto il giocatore che già da ieri sta allenando agli ordini di Monk. “Da quando il Leeds ha manifestato interesse per me ho pensato fosse la scelta giusta. Ho voluto questo trasferimento fin da subito. Giocare in Inghilterra è sempre stato un mio grande sogno. Arrivare a un cub importante come il Leeds è un sogno che si avvera. Lavorerò duramente per la squadra in ogni gara. Non voglio perdere questa opportunità”.

“Prima di tutto mi piace fare gol”, ha detto Antonsson, illustrando brevemente le proprie caratteristiche. “Sono un giocatore rapido in area di rigore ed è questa la mia caratteristica principale. Cerco sempre di lavorare molto per la squadra, ma segnare è la mia cosa principale”.

Soddisfatto dell'aqcuisto anche Garry Monk. Grazie a Antonsson potrà testare soluzioni differenti: “Marcus è un attaccante diverso da quelli che abbiamo già in rosa e ciò ci dà opzioni nuove. Ha fatto particolarmente bene nel corso dell'ultimo paio di stagioni. Sa andare a rete, ha buoni movimenti e la mentalità giusta per adattarsi a questo campionato”.

lunedì 27 giugno 2016

Preseason al via; a Thorp Arch si raduna il Leeds United

A fari spenti, quasi come non voler dar troppo nell'occhio, la stagione 2016/17 è ufficialmente cominciata. Agli ordini di Garry Monk il Leeds United ha infatti iniziato, proprio quest'oggi, a faticare a Thorp Arch. Durante il weekend la squadra ha effettuato i consueti test fisici per valutare lo stato di forma di ogni atleta. Da questa mattina invece si comincia a far sul serio.

Ancora non si conoscono i dettagli del ritiro. Dopo il rodaggio a Thorp Arch è infatti quasi certo che gli allenamenti continueranno altrove. La città di Philadelphia, negli USA, aveva avanzato la propria candidatura ma il club ha preferito declinare l'invito. Il Leeds sarà, almeno per 4 giorni, ma verosimilmente per un periodo più lungo, in Irlanda, dove il 13 e il 17 luglio affronterà in amichevole lo Shelbourne e lo Shamrock Rovers.

venerdì 24 giugno 2016

Kalvin Phillips rinnova: altri tre anni al Leeds

Il centrocampista Kalvin Phillips ha firmato il rinnovo con il Leeds United. Il 20enne nativo di Leeds ha messo la firma su un nuovo accordo triennale che lo legherà al club fino al giugno 2019.

Arrivato allo United all'età di 14 anni Phillips ha fatto il proprio esordio in prima squadra il 6 aprile 2015, nel match contro il Wolverhamprton. Appena 5 giorni dopo, contro il Cardiff, è arrivata la sua prima da titolare e la sua prima rete in Championship. Nella stagione appena conclusa ha faticato molto a trovare spazio, sia con Rosler che con Evans, ed ha chiuso con solo 10 presenze. Per la sua crescita sarebbe stato più opportuno un prestito in qualche club di Football League, dove poter accumulare gare ed esperienza.

“Sono felicissimo. È un grande traguardo per me e la mia famiglia”, ha detto Kalvin subito dopo aver apposto la firma sul nuovo contratto. Il suo rinnovo rappresenta la prima mossa dell'era Monk ed è un chiaro indizio della fiducia del nuovo allenatore verso il giovane centrocampista. “Sono felice che l'allenatore abbia fiducia. Ho sentito molte opinioni positive su di lui e sul fatto che sappia lavorare con i giovani. Ovviamente si tratta di un ottimo allenatore che ha già lavorato al più alto livello. Personalmente voglio fare meglio rispetto alla passata stagione e giocare di più. Lavorerò duramente per ottenere questa opportunità”.

mercoledì 22 giugno 2016

Fleetwood away in League Cup

Inizierà da Fleetwood, e dal piccolo Higbury Stadium (5.327 posti la capacità massima), l'avventura del Leeds United in League Cup. Il sorteggio effettuato all'ora di pranzo ha accoppiato il club di Elland Road ai Fishermen, squadra iscritta alla League One. La gara verrà giocata nella settimana successiva all'esordio in campionato. Dato quindi l'impegno del Leeds nel posticipo del 7 agosto è presumibile che la sfida venga posticipata a mercoledì 10 agosto. Ulteriori dettagli verranno comunque forniti in seguito.

Leeds e Fleetwood è una sfida inedita. Mai le due squadre si sono incontrate in partite ufficiali. Charlie Taylor è l'anello di congiunzione tra i due club. Il terzino sinistro infatti nella stagione 2013/14 venne mandato in prestito nel Lancashire, in League Two. Al termine di una brillante stagione i Fisherman ottennero la promozione e il nostro Charlie si impose come un giocatore su cui puntare senza indugi.

Prima a Loftus Road, ultima a Wigan: ecco il calendario


Sarà londinese il battesimo del Leeds United 2016/17. La squadra di Garry Monk esordirà infatti a Loftus Road il 7 agosto (posticipo domenicale) contro il QPR. La gara, con calcio d'inizio alle ore 13.00 italiane, sarà trasmessa da Sky Sport.

Sabato 13 agosto ci sarà l'esordio casalingo, contro il Birmingham City. A seguire altro impegno domestico: il 16 ad Elland Road, per il primo match infrasettimanale della stagione, arriverà il Fulham. Derby, il primo della stagione, nel 4° turno: a Hillsbrough lo United se la vedrà contro le Wendies. La trasferta a Nottingham, del 27 agosto, chiuderà il primo mese di impegni.

Dopo la sosta il Leeds riprenderà la propria corsa con un doppio impegno casalingo: il 10 settembre derby contro l'Huddrsfield e il 13 sfida al Blackburn Rovers.

Trasferta a Preston, contro Simon Grayson, per l'atteso boxing day. Il 31 dicembre il Leeds sarà invece al Villa Park, contro l'Aston Villa. Ultimo impegno stagionale, il 7 maggio a Wigan.

martedì 21 giugno 2016

Due amichevoli in Irlanda per il Leeds

Prende finalmente forma la pre-season del Leeds United. Il club ha infatti ufficializzato le prime due amichevoli estive. Sarà l'Irlanda, e in particolare Dublino, a ospitare i ragazzi di Garry Monk il prossimo luglio. Il 13, con calcio d'inizio alle 19 locali, il Leeds sfiderà lo Shelbourne, mentre tre giorni dopo affronterà lo Shamrock Rovers, kick off alle 16.

Prevedibile la permanenza di almeno una settimana in Irlanda, terra dalla quale il club manca ormai da diversi anni. L'ultimo fu Simon Grayson, nel 2009, a scegliere l'isola per la preparazione estiva. Il Leeds ha da sempre un legame molto forte con l'Irlanda, paese nel quale conta numerosi tifosi e nel quale sono nati grandi giocatori del passato: Johnny Giles, Gary Kelly e Ian Harte su tutti.

lunedì 20 giugno 2016

Ben Mansford è il nuovo Chief Executive

Ben Mansford è il nuovo Chief Executive del Leeds United. Strappato ai cugini del Barnsley, Mansford va a completare il managemente del club di Elland Road, affiancandosi al presidente Massimo Cellino e all'Executive Director Paul Bell. Mansford avrà la supervisione di ogni operazione prettamente sportiva. Paul Bell potrà quindi dedicarsi pienamente alle strategie commerciali.

Già agente di calciatori, con il Wasserman Media Group di Los Angeles, Mansford ha lavorato in precedenza come avvocato nella Walker Morris, società di consulenza di numerosi sportivi professionisti. Dal 2013 ha ricoperto la carica di amministratore delegato del Barnsley, club con il quale la scorsa stagione ha ottenuto il ritorno in Championship e la conquista del Johnstones's Paint Trophy.

“Leeds è una città che conosco bene e nel corso della mia carriera professionale ho già avuto modo di vivere l'atmosfera di Elland Road e dei fantastici sostenitori di questo club. La possibilità di lavorare per far crescere questo club non potevo farmela scappare. Mi appresto ad iniziare il lavoro ed incontrare l'intero staff, in particolare Garry Monk e i suoi collaboratori. Tutti al Leeds United saranno impegnati nella sfida di riportare il club in Premier League e non vedo l'ora di giocare la mia parte in questa avventura”.