mercoledì 26 aprile 2017

Fino alla fine



È la fine del sogno? La sconfitta per 2 a 1 sul campo del Burton Albion, e la contemporanea vittoria di Fulham e Sheffield Wednesday riduce al lumicino le speranze del Leeds di centrare i playoff. A due sole gare dal termine, con un ritardo di 3 punti dai Cottagers, la squadra di Monk deve sperare in una serie di combinazioni favorevoli per rientrare nella ristretta cerchia di squadre che si giocheranno l'accesso alla prossima Premier league. Tuttavia, nel calcio, fino a che non arriva il triplice fischio arbitrale, tutto può succedere e nei prossimi 180' Bartley e compagni avranno l'obbligo di provarci. Un mese fa sembrava impensabile una situazione simile, ma solo 4 punti in 6 gare l'hanno resa possibile. Non è ora il momento di cercare le cause di questo crollo. Lo si farà a bocce ferme, mantenendo l'equilibrio necessario in ogni valutazione e non perdendo di vista l'idea che, se anche sarà 7° posto, sarà stata comunque una stagione da ricordare.

Sono tre i cambi decisi da Monk per la sfida del Pirelli Stadium. Taylor prende il posto di Berardi in difesa, Vieira supera lì'influenza e sostituisce l'infortunato capitan Bridcutt. Nel tridente di trequartisti invece c'è spazio per Doukara sulla corsia sinistra, al posto di Pedraza.



Formazioni

Burton: Bywater, Flanagan, Brayford (McCrory 79), Mousinho, McFadzean, Turner, Sordell (Varney 85), Akins, Dyer (Kightly 65), Christensen, Irvine. Subs not used: Campbell, O’Grady, Naylor, Palmer.

Leeds: Green, Ayling, Bartley, Jansson, Taylor, Vieira, Phillips (Pedraza 66), Hernandez, Doukara (Sacko 61), Roofe, Wood. Subs not used: Peacock-Farrell, Antonsson, O’Kane, Dallas, Berardi.

Marcatori: Sordell al 75', Kightly al 78', Bartley al 80'.

mercoledì 19 aprile 2017

Inizia la rincorsa

Il Leeds perde a Elland Road contro il Wolverhampton e per la prima volta dal novembre scorso esce dalla zona playoff. L'1 a 0 firmato Dicko fa infatti scivolare la squadra di Monk al 7° posto (decisiva la peggior differenza reti rispetto al Fulham). A sole 3 gare dal termine lo United cede ciò che era stato suo per 26 turni e fin da domenica dovrà vestire i panni del cacciatore. Come ha giustamente detto mister Monk al termine del match: “da preda siamo diventati predatori” e contro Burton Albion, Norwich e Wigan (sperando anche in qualche risultato favorevole negli innumerevoli scontri diretti in programma) toccherà a Green e compagni riprendere la strada che conduce a Wembley.

Monk conferma l'XI che ha superato il Preston. Davanti a Green c'è quindi il quertetto Ayiling, Jansson, Bartley e Berardi. Bridcutt Philiips occupano il centro della mediana con Roofe e Pedraza sugli esterni. Hernandez gioca in appoggio a Wood. La febbre ferma ancora Vieira che lascia il posto in panchina a Coyle.

 

Formazioni

Leeds United: Green, Ayling, Bartley, Jansson, Berardi (Taylor 63), Phillips, Bridcutt (Sacko 56), Hernandez, Roofe, Pedraza (Doukara 72), Wood. Subs not used: Peacock-Farrell, O’Kane, Dallas, Coyle.

Wolves: Lonergan, Doherty, Edwards, Stearman, Saville (Evans 68), Dicko (Bodvarsson 68), Coady, Saiss, Williamson, Weimann, Marshall (Hause 85). Subs not used: Burgoyne, Evans, Iorfa, Price, Bodvarsson, Hause, Gibbs-White.

Marcatori: Dicko al 38'.

lunedì 17 aprile 2017

Wood agguanta il Newcastle al 95'

All'ultimo tocco il Leeds aggiunta un punto insperato. Al St. James Park la squadra di Monk impatta con il Newcastle per 1 a 1 grazie alla 28° rete stagionale di Wood. Un gol arrivato al 95', a pochi secondi dal fischio finale di una gara di grandissima sofferenza, tenuta aperta solo da un superlativo Green e dalla compattezza di un gruppo che non molla mai. Un punto d'oro in chiave playoff, visti i successi delle dirette concorrenti. Un altro passo importante verso la post-season. A 4 turni dalla fine rimangono 3 le lunghezze di vantaggio sul Fulham, ma lo scontro diretto tra Sheffield Wednesday e Cottagers, in programma all'ultima giornata, giocherà un ruolo significativo nella definizione della griglia spareggi, e sarà un ottimo alleato della squadra di Elland Road.

L'idea di Monk di confermare l'XI che ha battuto il Preston North End viene scombinata dalla febbre che colpisce Vieira. AL posto del giovane centrocampitsa, in mediana accanto a Phillips, c'è duqnue il rientro di capitan Bridcutt. Pedraza e Roofe completano la mediana, con Hernandez sulla trequarti, in appoggio a Wood. Davanti a Green c'è la solita linea a quattro: Berardi, Bartley, Jansson e Ayiling. A fare da vice Green c'è il giovane Peacock-Farrell. Un infortunio al ginocchio ha infatti chiuso anticipatamente la stagione di Silvestri.

Formazioni


Newcastle: Darlow, Dummett, Lascelles, Anita, Ritchie (Yedlin 84), Shelvey, Hayden (Colback 79), Perez (Diame 90), Mbemba, Gouffran, Mitrovic. Subs not used: Hanley, Elliot, Atsu, Murpy.

Leeds United: Green, Ayling, Bartley, Jansson, Berardi (Taylor 78), Phillips, Bridcutt (Doukara 76), Hernandez, Roofe, Pedraza (Sacko 61), Wood. Subs not used: O’Kane, Dallas, Vieira, Peacock-Farrell.

Marcatori: Lascelles al 67', Wood al 90'+5.

domenica 9 aprile 2017

Riprende la marcia verso i playoff

Dopo due trasferte negative il Leeds torna a Elland Road e ritrova la vittoria. Contro il Preston di Simon Grayson la squadra di Monk conquista 3 punti e rompe il muro dei 70, confermando la 5° posizione in classifica, a due solo lunghezze dalla 3° piazza. Rimane invariato il gap con la 7°, il Fulham, ancora distante 5 punti, a 5 gare dalla fine. 

Bridcutt e Sacko acciaccati, Cooper squalificato e Silvestri infortunato: Monk rimescola le carte e cambia cinque giocatori rispetto alla gara di Brentford. Confermato il blocco difensivo, con Green tra i pali, Ayiling e Berardi sulle fasce, Bartley e Jansson al centro. A centrocampo Vieira affianca Phillips in cabina di regia, con Roofe e Pedraza sulle fasce e Hernandez alle spalle di Wood.



Formazioni

Leeds United: Green, Ayling, Bartley, Jansson, Berardi, Vieira, Phillips, Pedraza, Hernandez (Taylor 88), Roofe (Dallas 70), Wood (Doukara 80). Subs not used: Peacock-Farrell, O’Kane, Barrow, Coyle.

Preston: Maxwell, Vermijl (Johnson 61), Cunningham, Pearson, Clarke, Gallagher (Makienok 72), McGeady, Huntington, Baptiste, Barkhuizen, Robinson (Beckford 72). Subs not used: Lindegaard, Horgan, Browne, Spurr.

Marcatori: Roofe al 18', Hernandez al 45', Doukara al 90'.

Passa il Brentford. Per il Leeds è il secondo ko consecutivo


Formazioni

Brentford: Bentley, Dean, Yennaris (McCormack 67), Woods (Kerschbaumer 84), Sawyers, Clarke, Vibe, Henry, Jota, Barbet,Canos (Jozefzoon 73). Subs not used: Pofmann, Egan, Bonham, Field.

Leeds United: Green, Ayling, Bartley, Jansson, Berardi, Bridcutt (Doukara 72), Phillips, Barrow (Roofe 66), Hernandez, Dallas (Pedraza 59), Wood. Subs not used: Silvestri, Taylor, Vieira, O'Kane.

Marcatori: Sawyers al 19', Vibe al 34'.

lunedì 3 aprile 2017

Vince il Reading, ma la sfida è ancora aperta

Messa alle spalle la sosta per le Nazionali il Leeds inaugura l'ultimo, decisivo mese di regular season con la sconfitta nello scontro diretto del Madejski Stadium. Una rete di Kermorgant regala la vittoria e il sorpasso in classifica al Reding al termine di una gara nervosa, nella quale la squadra di Monk ha faticato molto nella prima frazione di gioco, commettendo errori difensivi abbastanza insoliti. Non basta una ripresa più convinta per ribaltare un incontro che, potrebbe, ripetersi nei playoff, trascinandosi così nella post-season tutte le tensioni, le schermaglie e le polemiche che hanno accompagnato questa partita.

Jansson deve dare forfait e quindi Monk conferma l'XI che ha battuto, due settimane prima, il Brighton. Davanti a Green la linea difensiva è composta da Bartley, Cooper, Berardi e Taylor. In mediana Vieira e Bridcutt formano la coppia centrale, con Sacko e Pedraza ai lati. Hernandez gioca in appoggio a Wood.




Formazioni

Reading: Al Habsi, Gunter, Beerens (Grabban 60), Swift, Obita (Oxford 70), McCleary, Moore, Kermorgant, Williams, Blackett, Kelly (Mutch 67). Subs not used: Meite, Popa, Watson, Legg.

Leeds: Green, Taylor, Cooper, Bartley, Berardi, Bridcutt, Vieira (Roofe 86), Sacko (Doukara 60), Hernandez, Pedraza (Phillips 67), Wood. Subs not used: Silvestri, Dallas, O’Kane, Barrow.

Marcatori: Kermorgant al 21'.

lunedì 20 marzo 2017

Scatta il rinnovo per Robert Green

Durerà almeno un'altra stagione il matrimonio tra il Leeds United e Robert Green. Il 37enne portiere infatti ha fatto scattare la clausola presente nel proprio contratto ed ha ufficializzato la sua permanenza a Elland Road anche nella prossima stagione.

Arrivato in estate dal QPR, Green aveva firmato un contratto annuale, con opzione di rinnovo al raggiungimento di un determinato numero di presenze. Titolare fin dalla prima gara di campionato, ha lasciato a Silvestri solo le gare delle coppe domestiche, l'ex portiere della nazionale inglese ha già collezionato 39 presenze, ed ha quindi fatto scattare l'opzione prevista.

14 clean sheet e un ruolo fondamentale nell'economia dell'intera stagione, Green è stato uno dei punti di forza della rosa a disposizione di Monk. Dopo un avvio non proprio convincente ha infatti inanellato una serie di prestazioni super e, soprattutto negli ultimi mesi, ha mostrato i motivi che hanno spinto Monk a volerlo in estate. Eperienza (ha festeggiato 600 gare tra i professionisti proprio contro il QPR), aiuto costante alla linea difensiva e controllo dell'area di rigore ne hanno fatto uno dei preferiti del pubblico. Uno dei motivi per il quale il Leeds attuale può favvero sognare.