domenica 19 ottobre 2014

Lo United si squaglia nella ripresa e il Rotherham fa suo il derby


Dopo un primo tempo giocato da grande squadra, e chiuso in vantaggio per 1 a 0, il Leeds si squaglia e subisce la rimonta del Rotherham che si aggiudica il derby dello Yorkshire. Inspiegabile la metamorfosi della squadra di Milanic capace di mettere in mostra, nei primi 45', una prestazione autoritaria. Nella ripresa i Millers alzano il baricentro, schiacciano il piede sull'accelleratore e con estrema facilità, nel giro di 7', trovano le due reti che ribaltano il punteggio. A nulla porta il tentativo finale, con l'inserimento di un positivo Adryan; Milanic subisce la seconda sconfitta da quando ha preso il posto di Redfearn, per il tecnico solo 2 punti in 4 gare.

La vigilia vive sul ballottaggio tra Cook e Adryan. All'ultimo istante Milanic scioglie le riserve e manda in campo il 17enne prodotto dell'Academy. Una mossa che permette a Mowatt di giostrare da centrocampista più avanzato, alle spalle della coppia Antenucci-Doukara. In mediana Cook si affianca a Bianchi e Austin. Anche in difesa Milanic cambia qualcosa e, dopo le tante voci dei giorni scorsi, ripropone Warnock sulla corsia sinistra. Berardi passa a destra, al posto di Byram. Al centro confermato il duo Pearce-Bellusci, con Silvestri a difesa dei pali.

Il primo spunto offensivo è del Leeds, Mowatt raccoglie la ribattuta della difesa, entra in area palla al piede e mette al centro, Antenucci anticipa tutti ma il suo sinistro finisce di poco a lato. L'ex Hall ci prova su punizione al 13', ma il suo tiro è alto sopra la traversa della porta difesa da Silvestri. Dall'altra parte Doukara in diagonale chiude troppo l'angolo e la palla si spenge sul fondo. Al 30' la coppia Antenucci-Doukara confeziona il vantaggio. Tocco in verticale del maliano per Mirco che a tu per tu con Collin non sbaglia. I Millers reagiscono allo svantaggio immediatamente, ma Silvestri è pronto a deviare in corner il colpo di testa di Revell. Austin ci prova da fuori, al termine di una discesa palla al piede, ma il suo destro finisce alto. In pieno recupero un difensore dei locali anticipa Doukara, pronto a mettere in rete la palla vagante frutto di un'altra ottima iniziativa di Antenucci.

Il Rotherham inizia il secondo tempo con maggior furore agonistico e costringe il Leeds sulla difensiva. Taylor impegna Silvestri su calcio di punizione. Al 58' i locali pareggiano, Revell approfitta della dormita di Warnock e compagni ed è il primo ad arrivare sulla respinta di Silvestri. Doukara si vede annullare il gol del possibile 2 a 1 per chiara posizione di fuorigioco. Al 62' Adryan fa il proprio debutto con la maglia del Leeds, subentrando a un positivo Cook. 3' dopo il Rotherham passa a condurre. Clarke-Harris, appena entrato in campo, raccoglie palla a centrocampo, probabilmente sfruttando un intervento falloso su Bianchi, avanza fino ai 20 metri senza trovare opposizione e di sinistro batte Silvestri. Adryan fa subito vedere le sue qualità offensive e dopo una serpentina al limite dell'area chiama Collin alla deviazione in angolo. Clarke-Harris è ancora pericoloso dalle parti di Silvestri, con un colpo di testa. Al 76' Milanic inserisce Sharp al posto di Doukara, ma è ancora Adryan a rendersi pericoloso. Il brasiliano prende palla tra le linee, calcia di destro, ma la conclusione è a lato. Antenucci ci prova dal limite, ma il suo tiro trova ancora la risposta di Collin che, con l'aiuto del palo, mette in angolo. Sugli sviluppi del corner Adryan calcia dai 16 metri, ma il suo destro è ancora fuori bersaglio. Nel finale il Rotherham va vicino al tris; ingenuità di Bellusci che si fa soffiare palla dentro l'area, Revell però è chiuso dalla scivolata provvidenziale di Berardi. Neppure con l'inserimento di Morison il Leeds riesce a costruire la palla del possibile pareggio e il triplice fischio dell'arbitro sancisce la sconfitta nel derby. Martedì si torna in campo, a Norwich, in una sfida che potrebbe risultare decisiva per il proseguio della stagione.


Formazioni

Rotherham: Collin, Skarz, Arnason, Hall (Taylor 45), Frecklington, Revell, Green, Richardson, Pringle (Smallwood 80), Morgan, Derbyshire (Clarke-Harris 62). Subs: Loach, Broadfoot, Bowery, Swift.

Leeds: Silvestri, Berardi, Pearce, Bellusci, Warnock, Austin, Bianchi (Morison 88), Mowatt, Cook (Adryan 62), Antenucci, Doukara (Sharp 76). Subs: S. Taylor, Byram, Cooper, Sloth.

Marcatori: Antenucci al 30', Revell al 58', Clarke-Harris al 65'.

lunedì 13 ottobre 2014

U21's PDL: doppietta di Dawson, il Leeds sale in testa

La vittoria esterna per 2 a 1 sul campo del Bristol City lancia la development squad in testa alla classifica. Decide la gara capitan Dawson, autore di una doppietta nella seconda frazione di gioco.

Dopo un primo tempo a reti bianche lo United passa in vantaggio intorno all'ora di gioco. Thompson rifinisce per Dawson che supera il portiere avversario. I locali raggiungono il pari poco dopo, ma al 70' Dawson si conferma "uomo in più". Il centrocampista realizza la sua personale doppietta: un gol che vale tre punti e la testa della classifica per il Leeds.


Leeds: Cairns, Booker, Del Fabro, Killock, Denton, Phillips, Thompson, Purver, Dawson, Montenegro, Parkin. Subs: Grimes, Vann, Assenso, Mulhern, Lyman.
Cairns, Booker, Del Fabro, Killock, Denton, Phillips, Thompson, Purver, Dawson, Montenegro, Parkin. Subs. Grimes, Vann, Assenso, Mulhern, Lyman. - See more at: http://www.leedsunited.com/news/article/1sblgaao5tl8j1hlfyblt74ibl/title/dawson-fires-u21s-top#sthash.PxIVonzp.dpuf

sabato 11 ottobre 2014

Skelton passa in prestito al Guiseley


Il 18enne difensore centrale Jake Skelton è passato in prestito per un mese al Guiseley A.F.C., club di Conference North, attualmente al 5° posto in classifica, nelle cui fila milita anche Ben Parker.

Skelton è un prodotto dell'Academy del Leeds United , nella quale è entrato all'età di 10 anni. In estate ha preso parte al ritiro di Santa Cristina con la prima squadra.

È invece già terminata l'esperienza di Lewie Coyle all'Harrogate Town. Il terzino destro era passato, sempre in prestito per un mese, al club del North Yorkshire, ma la frattura del metatarso lo ha costretto ad interrompere l'esperienza CNG Stadium dopo appena due presenze.

martedì 7 ottobre 2014

U21's Cup: 6 reti al Doncaster e il Leeds passa il turno



Sotto le luci di Elland Road la development squad di Neil Redfearn passeggia sul Doncaster Rovers e conquista il passaggio al tabellone principale della Premier League Cup. 6 a 0 il risultato finale, con reti di Montenegro, doppietta per lui, Thompson, Adryan, Dawson e Hunt.

Apre i conti Montenegro, dopo 9’. Il paraguaiano di testa insacca il cross di Dawson. Thompson raddoppia con una staffilata dai 25 metri. Di Adryan, allo scadere del primo tempo, la rete del 3 a 0. Nella ripresa Hunt con un sinistro sul secondo palo porta a 4 le marcature. Anche Dawson mette la propria firma sulla gara, coronando con il gol una prova da applausi. Di Montenegro il tap-in che fissa il risultato sul 6 a 0.


Leeds: Cairns, Booker, Killock, Del Fabro, Denton, Thompson (Bell), Phillips (Purver), Dawson, Adryan, Montenegro, Hunt (Parkin). Subs. Grimes, Skelton.

lunedì 6 ottobre 2014

Pari nel derby con le Owls: Bellusci risponde a Maguire

Termina in parità il derby contro lo Sheffield Wednesday e mister Milanic deve ancora rimandare il primo successo alla guida del Leeds. Nonostante un gara molto ben giocata, soprattutto nel primo tempo, il Leeds non riesce a portare a casa i tre punti e, solo nel finale, trova la rete che pareggia il vantaggio di Maguire. Passo avanti, rispetto alla gara contro il Reading, sul piano del gioco e della pericolosità offensiva, da rivedere la mira degli avanti che, anche complice un Westwood molto positivo, non sono riusciti a sfrutatre al meglio le occasioni da gol create.

Sono due i cambi nell'XI iniziale. In difesa Berardi, al rientro dopo la squalifica, prende il posto di Cooper sulla sinistra. Pearce, Bellusci e Byram completano la linea a quattro. A centrocampo Austin sostituisce Cook, lasciato a riposo, e affianca Bianchi e Mowatt. Sloth è il vertice alto del rombo, alle spalle di Antenucci e Doukara. Panchina per Adryan, ancora in cerca del debutto e molto atteso da tutti i tifosi.

È subito intraprendente Antenucci, l'attaccante guadagna una punizione dal limite dell'area, Mowatt calcia però a lato. Nuhiu di testa mette alto sopra la traversa. Il Leeds detta i ritmi della gara e muove molto bene il pallone, con un Bianchi perfettamente a suo agio nel ruolo di regista. È proprio l'ex Sassuolo a servire Mowatt in profondità, l'uscita tempestiva di Westwood neutralizza il tocco in mezzo del centrocampista per l'accorrente Antenucci. Anche Doukara attacca bene lo spazio, ma il suo diagonale, su tocco di Mowatt, è largo. Austin ci prova dalla distanza, il suo destro, indirizzato all'angolo, trova però la risposta di Westwood che con una mano mette in angolo. Poco dopo la mezz'ora Antenucci trova la via della rete, ma il guardalinee segnala l'offside dell'attaccante. Allo scadere del primo tempo Steve May ha sulla testa la palla del possibile vantaggio: sul cross dalla destra il numero 7 delle Owls mette però a lato.

Milanic lascia negli spogliatoi uno spento Sloth e inserisce Murphy. Antenucci è ancora pericoloso in avvio di ripresa, l'attaccante si fionda sull'errato retropassaggio di Mattock, prova a superare Westwood in pallonetto, ma Palmer sventa la minaccia. Al 52' gli ospiti passano in vantaggio. Maguire al limite dell'area raccoglie la respinta della difesa e con un destro chirurgico trova l'angolino alla destra di Silvestri. Il Leeds reagisce immediatamente allo svantaggio, ma Westwood nega ancora ad Antenucci la gioia del gol. May è nuovamente pericoloso dalle parti di Silvestri, ma la sua conclusione finisce a lato. A 20' dalla fine Milanic inserisce Sharp al posto di Doukara, nel tentativo di recuperare la gara. Al 79', sugli sviluppi di un calcio piazzato, arriva il meritato pareggio. Mowatt mette al centro, Bellusci raccoglie il rimpallo e di sinistro batte Westwood. Austin in contropiede di destro mette a lato da posizione favorevole, ma nei 10' finali sono le Owls a farsi preferire. Silvestri è però padrone dell'area di rigore e gli avanti delle Owls non riescono a portare pericoli alla sua porta.


Formazioni

Leeds: Silvestri, Byram, Bellusci, Pearce, Berardi, Biachi, Mowatt, Austin, Sloth (Murphy 45), Antenucci (Morison 80), Doukara (Sharp 68). Subs: S. Taylor, Cooper, Warnock, Adryan.

Sheff Wednesday: Westwood, Palmer, Loovens, Lees, Mattock, Maguire (Helan 69), Semedo (Coke 82), Lee, Maghoma, May, Nuhiu (Madine 45). Subs: Kirkland, Buxton, Drenthe, Dielna.

Marcatori: Maguire al 52', Bellusci al 79'.

venerdì 3 ottobre 2014

Leeds United Italia entra nel Leeds United Supporters Club

Leeds United Italia è ufficialmente membro del Leeds United Supporters Club. Tre anni dopo la nascita il nostro branch è riuscito a compiere un ulteriore passo in avanti ed è entrato a pieno titolo nella grande famiglia dei tifosi del Leeds. Quest'oggi Fabrizio (il nostro segretario) è stato ospite di Adam Pope, giornalista della BBC, al quale ha raccontato la nostra esperienza/passione. Domani una piccola pattuglia di italiani sarà ad Elland Road, per il derby contro lo Sheffield Wednesday. Nel programe del match ci sarà un piccolo spazio dedicato a noi e al nostro ingresso nel LUSC.

Milanic rompe il ghiaccio: con il Reading il primo punto della sua gestione

Termina 0 a 0 la prima a Elland Road di Darko Milanic. Dopo la sconfitta di Brentford il Leeds torna a far punti e compie, sul piano della prestazione, un piccolo passetto in avanti. Solida e compatta la squadra messa in campo dall’allenatore sloveno ha mostrato però difficoltà in fase offensiva. Pochi i pericoli portati alla porta di Federici nell’arco dei 90’ minuti. Solo l’ingresso di Sharp, a 8’ dalla fine, ha dato un po’ di vivacità all’attacco. In difesa la scelta di piazzare Cooper sulla sinistra ha dato maggior solidità, ma l’esclusione di Warnock ha fatto mancare la spinta che l’ex Aston Villa era solito dare sulla corsia.

Sono due i cambi di Milanic rispetto alla partita di sabato: fuori Austin e Warnock, dentro Sloth e Cooper. Difesa con Pearce e Bellusci centrali, Byram a destra e Cooper nell’inedito ruolo di terzino sinistro. Centrocampo con Bianchi, Mowatt e Cook alle spalle di Sloth. In attacco confermati Doukara e Antenucci.

Sloth, servito in profondità da Mowatt, prova la conclusione in avvio, la palla deviata da un difensore finisce in corner. Dall’altra parte è Blackman, dalla distanza, a costringere Silvestri alla deviazione in angolo. Sulla battuta dalla bandierina Hector mette alto. Anche Mowatt ci prova dai 25 metri, il suo sinistro è però alto. Antenucci non arriva alla deviazione sottoporta sul cross di Cooper in una delle rare sortite offensive del difensore. Su un errato disimpegno della difesa degli ospiti è Mowatt a cercare la conclusione da lontano, il suo tocco finisce però ancora sopra la traversa.

Anche in avvio di ripresa Mowatt è il più intraprendente. Il giovane centrocampista lavora bene una palla al limite dell’area, calcia in porta, ma la palla viene deviata dal corpo di un difensore. Intorno all’ora di gioco Milanic inserisce Murphy al posto di Cook. Con il passare dei minuti però il possesso palla del Reading si fa più efficace e i Royals iniziano a mettere pressione alla difesa dello United. Murray, di testa su angolo, impegna Silvestri alla parata sul primo palo. Anche Austin viene mandato nella mischia, al posto di un positivo Mowatt. Su veloce ripartenza in campo aperto Blackman calcia sul primo palo, ma trova la deviazione di Silvestri. Milanic prova la carta Sharp nei minuti finali e l’attaccante ha un buon impatto sulla gara. Billy addomestica un rinvio di Silvestri, scambia con Murphy e va alla conclusione dal limite dell’area, Federici respinge centrale e la difesa libera. Nei 5’ di recupero le squadre badano soprattutto a non scoprirsi, accontentandosi di un punto che muove la classifica e le mantiene in piena bagarre playoff.


Formazioni

Leeds: Silvestri, Byram, Bellusci, Pearce, Cooper, Cook (Murphy 58), Mowatt (Austin 66), Bianchi, Sloth, Antenucci (Sharp 82), Doukara. Subs. S Taylor, Warnock, Wootton, Morison.

Reading: Federici, Gunter, Pearce, Hector, Norwood, Akpan (Guthrie 70), Obita, Taylor (Mackie 76), Cox (Robson-Kanu 74), Blackman, Murray. Subs. Andersen, Pogrebnyak, Long, Cooper.