martedì 7 novembre 2017

Another defeat


Formazioni

Brentford: Bentley, Clarke, Egan, Bjelland (Mepham 45), Barbet, Yennaris, Woods, Jozefzoon, Sawyers (Mokotjo 73), Watkins, Maupay (Vibe 80). Subs not used: Macleod, McEachran, Daniels, Canos.

Leeds: Lonergan, Ayling, Jansson, Cooper, Berardi, Phillips, O’Kane (Roofe 45), Vieira, Alioski (Grot 80), Lasogga (Roofe 45), Saiz. Subs not used: Wiedwald, Shaughnessy, Dallas, Sacko.

Marcatori: Maupay al 22', Alioski al 67', Barbet al 85', Woods al 90'+3.

giovedì 2 novembre 2017

Il Leeds non risorge

Altro ko a Elland Road. Dopo la sconfitta contro le Blades il Leeds conosce un altro stop interno, il terzo consecutivo, contro il Derby County e abbandonata momentaneamente la zona playoff. Contro una squadra zeppa di giocatori con esperienza in Championship la squadra di Christiansen viene rimontata nei 20' finali, mettendo in mostra anche una evidente debolezza caratteriale. Sul risultato finale pesa anche l'operato dell'arbitro che concede, a 10' dalla fine, un rigore agli ospiti nonostante il fallo di Sacko fosse evidentemente fuori area. Nei primi 45' non era invece stato concesso il tiro dal dischetto dopo un contatto tra Alioski e Wisdom.

Mancano Berardi, Cooper e Phillips. Christiansen sceglie Dallas per completare la linea difensiva, a protezione di Lonergan. L'irlandese è schierato sulla sinistra, con Pennington e Jansson centrali e Ayling sulla destra. In mezzo Vieira e O'Kane formano la coppia di mediani, mentre Alioski, Roofe e Saiz sono i trequartisti alle spalle di Lassoga.



Formazioni


Leeds: Lonergan, Ayling, Pennington (Grot 84), Jansson, Dallas, O’Kane, Vieira, Saiz, Alioski (Hernandez 84), Roofe (Sacko 76), Lasogga. Subs not used: Wiedwald, Anita, Shaughnessy, Klich.

Derby: Carson, Forsyth, Keogh, Martin, Lawrence, Wisdom, Johnson, Winnall (Thorne 88), Davies, Ledley (Weimenn 68), Huddlestone. Subs not used: Mitchell, Baird, Pearce, Vydra, Thomas.

Marcatori: Lasogga al 7', Winnall al 72' e al 80' (pen).

lunedì 30 ottobre 2017

Derby amaro: le Blades passano a Elland Road

Il derby va allo Sheffield United. A Elland Road la squadra di Wilder batte per 2 a 1 il Leeds e balza invetta alla classifica. Decisiva la rete del giovane Brooks, a 9' dalla fine. Dopo la rotonda vittoria di Bristol la squadra di Christiansen ritrova la sconfitta, confermandosi in un periodo di forma non troppo esaltante.

Christiansen conferma la versione più prudente del 4-2-3-1, con Phillips nel ruolo di trequartista. Saiz e Alioski completano il terzetto alle spalle di Lassoga. In mediana O'Kane e Vieira compongono la coppia centrale. La linea difensiva a protezione di Lonergan è invece formata da Pennibgton, Cooper, Ayling e Anita.



Formazioni

Leeds: Lonergan, Ayling, Pennington, Cooper (Jansson 56), Anita (Grot 83), O’Kane, Vieira, Alioski (Hernandez 70), Saiz, Phillips, Lasogga. Subs not used: Wiedwald, Roofe, Dallas, Shaughnessy.

Sheff U: Blackman, Baldock, Stevens, Fleck, O’Connell, Basham, Clarke, Sharp (Brooks 76), Coutts, Carter-Vickers, Duffy (Lundstram 86). Subs not used: Moore, Donaldson, Wright, Lafferty, Carruthers.

Marcatori: Sharp al 2', Phillips al 34', Brooks al 81'.

mercoledì 25 ottobre 2017

Jansson rinnova fino al 2022

Durerà fino al 2022 il matrimonio tra il Leeds e Jansson. Il difensore svedese ha infatti rinnovato il proprio contratto con il club, sottoscrivendo un nuovo accordo quinquennale. Il rinnovo arriva nel momento meno positivo della sua esperienza a Elland Road. Nell'ultima gara di campionato Christiansen gli ha infatti preferito Pennington e Cooper, lasciando Jansson in panchina per l'intera gara.

Arrivato in prestito dal Torino nell'estate 2016, Jansson è presto diventato una colonna della squadra che agli ordini di Monk ha sfiorato i playoff. Beniamino assoluto dei tifosi, al termine della scorsa stagione il suo trasferimento è diventato definitivo. Per il suo cartellino il Leeds ha pagato 3,5 milioni di euro.

“Sono veramente felice, questa è stata la mia seconda casa sin dal primo giorno”, ha dichiarato Pontus Jansson dopo il rinnovo. “Quando sono arrivato tutti mi hanno accolto alla grande, aiutandomi molto nel mio inserimento. Io e la mia famiglia amiamo stare qui, tutti sono stati così gentili con noi e spero di rimanere e rendere felice questa gente”.

“Leeds è un club che appartiene alla Premier League e dal primo giorno ho detto che avrei voluto giocare in Premier League con il Leeds. Ci stiamo avvicinando a questo obbiettivo e stiamo creando qualcosa di importante”.

martedì 24 ottobre 2017

A Bristol riprende la marcia

Dopo tre sconfitte consecutive il Leeds ritrova la vittoria. A Bristol la squadra di Christiansen supera per 3 a 0 i locali e sale al 4° posto in classifica. Decide la doppietta di Saiz e la rete nella ripresa di Lassoga.

 

Formazioni 

Bristol: Fielding, Bryan, Flint, Wright, Brownhill, O’Dowda, Reid, Woodrow (Taylor 57), Pack, Hegeler (Magnusson 68), Leko (Diedhiou 57). Subs not used: Steele, Eliasson, Kelly, Vyner. 

Leeds: Lonergan, Ayling, Pennington, Cooper, Berardi, O’Kane, Vieira, Phillips, Alioski (Sacko 81), Saiz (Anita 83), Lasogga (Grot 90). Subs not used: Wiedwald, Roofe, Anita, Grot, Jansson, Hernandez, Sacko. 

Marcatori: Saiz al 4' e al 14', Lassoga al 67'.

venerdì 20 ottobre 2017

Ayling chiude il cerchio: anche lui firma un quadriennale

Anche Luke Ayling ha prolungato il proprio contratto con il Leeds. Il difensore ha infatti sottoscritto un nuovo accordo quadriennale, ultimo dei giocatori dell'attuale rosa ad allungare il proprio legame con il club. Il contratto dell'ex Bristol City sarebbe scaduto nel giugno 2019.

Ayling è il solo giocatore dell'attuale rosa ad aver disputato tutte le gare della stagione 2017/18, ricoprendo anche il ruolo di difensore centrale. Nelle sue 58 presenze totali con la maglia del Leeds il terzino non ha ancora trovato la via del gol.

“Sono felicissimo di aver firmato e ora dovrete sopportarmi per altri qiattro anni”, ha detto Ayling a LUTV. “È bello aver finalmente trovato l'accordo. Ne stavamo parlando da fine agosto, ma ovviamente la dirigenza ha avuto molto da fare con il mercato estivo. Il mio bambino è nato qui, ho comprato una casa nelle vicinanze e questo posto ormai è davvero come casa”.

"Ovviamente quando ho firmato la scorsa estate molti tifosi non mi conoscevano, ma sapevo che avrei potuto giocare a questo livello. Sono arrivato e ho fatto del mio meglio e dato tutto in ogni gara. Penso che questo sia il motivo per il quale i tifosi hanno iniziato ad apprezzarmi”.

"Negli ultimi 18 mesi credo di essere stato nella miglior forma della mia carriera, escluse le ultime gare, ma sono sicuro che tornerò a quel livello. Stiamo andando nella giusta direzione, il proprietario si preoccupa del futuro del club, ha comprato lo stadio, sta progettando un nuovo centro sportivo e i giocatori hanno firmato contratti lunghi. Tutto ciò conferma le sue intenzioni”.

lunedì 16 ottobre 2017

Il Reading passa a Elland Road: terzo ko di fila

Se anche Hernandez avesse realizzato il rigore del pareggio in pieno recupero non sarebbe cambiato il giudizio sulla gara. Il Leeds avrebbe incamerato un punto e mantenuto l'imbattibilità interna, ma non avrebbe dato prova di aver assorbito e superato il periodo di appannamento nel quale è piombato da prima della sosta. Contro il Reading infatti l'ex Barrow firma l'1 a 0 e allunga la striscia negativa dello United. Sono 3 adesso le sconfitte consecutive: un ruolino di marcia che ha fatto scivolare la sqaudra, in 3 settimane, dal 1° al 6° posto in classifica.

Christiansen cambia 3 giocatori ma la sostanza rimane la stessa: 4-2-3-1 con tre palleggiatori in appoggio al solo attaccante, un impostazione che al momento non sta dando i frutti sperati. Alle spalle di Lassoga ci sono Saiz, Roofe e Hernadez. In mediana confermati O'kane e Phillips. Difesa a quattro con Ayiling, Berardi, Cooper e Jansson. A difesa della porta non c'è Wiedwald, ma Lonergan, con il tedesco in panchina per scelta tecnica.





Formazioni


Leeds: Lonergan, Ayling, Cooper, Jansson, Berardi (Dallas 89), O’Kane, Phillips, Hernandez, Saiz, Roofe (Sacko 68), Lasogga (Grot 77). Subs not used: Wiedwald, Pennington, Klich, Cibicki.

Reading: Mannone, Gunter, Berg, Moore, Beerens (Barrow 65), McCleary (Clement 90), Aluko (Kelly 72), Edwards, Bacuna, Ilori, Bodvarsson. Subs not used: Jaakkola, Blackett, Popa, Smith.

Marcatori: Barrow al 84'.