lunedì 25 luglio 2016

Un tempo non basta; a London Road arriva il primo stop estivo


Un ottimo primo tempo non basta al Leeds per superare il Peterborough nella penultima amichevole estiva. Al London Road la squadra di Monk viene superata per 2 a 1 e rimedia così il primo ko di questa preseason ormai giunta alla conclusione. Sabato infatti a Elland Road, contro l'Atalanta, andrà in scena l'ultimo atto prima dell'avvio ufficiale della stagione. Se a Guiseley la squadra aveva messo in mostra una prima mezz'ora tutt'altro che convincente e 60' di buon calcio, contro le Posh avviene esattamente il contrario: primi 45' di ottimo calcio, con buone manovre e tante occasioni da rete, ma netto calo nella ripresa, con rimonta da parte degli avversari. Nulla di preoccupante, ma una gara che lascia ancora molti punti interrogativi, soprattutto sulla condizione fisica.

Contro il Peterborough mister Monk schiera un XI totalmente diverso rispetto a quello sceso in campo contro il Guiseley la sera prima. Nel 4-2-3-1 iniziale c'è Green in porta, Bamba e Cooper al centro della difesa, Purver e Taylor sugli esterni. Grimes e Murphy compongono il duo di centrocampo, alle spalle del trequartista Mowatt. Sacko e il sempre più convincente Roofe occupano le corsie, con Antonsson nel ruolo di terminale più avanzato.


Formazioni

Peterborough: Alnwick, Smith, Hughes, Tafazolli, Baldwin, Forrester, J.Anderson, Da Silva Lopes, Maddison, P.Taylor, Coulthirst. Subs: Tyler, Bostwick, Nichols, Edwards, Nabi, Chettle, Stevens, Freestone, White. 

Leeds United: Green, Purver, Bartley, Bamba, C Taylor, Murphy, Grimes, Mowatt, Sacko, Roofe (J McKay 64), Antonsson. Subs: Huffer, M Taylor, Shackleton. 

Marcatori: Mowatt al 16', Coulthirst al 48' e al 65'.

sabato 23 luglio 2016

Rimonta e vittoria a Guiseley

Trenta minuti vissuti da spettatori e sessanta per rovesciare il risultato. Nell'amichevole di Guiseley il Leeds United va sotto di tre reti nei primi 24', ma nella ripresa riesce a ribaltare il risultato grazie ai centri di Stokes, Botaka, Phillips e Doukara. Monk sceglie un XI sperimentale, preservando molti dei titolari per la gara di sabato a Peterbourogh. Il 4-4-2 iniziale è comunque più che all'altezza per affrontare i rivali semi-professionisti, attualmente iscritti alla Vanarama National League, 5° serie del calcio inglese.

Davanti a Silvestri, nuovamente in campo dopo le tormentate settimane, ci sono i terzini Coyle e Denton e la coppia centrale formata da McKay e capitan Diagouraga. A centrocampo Phillips e Vieira sono i mediani, Botaka e Stokes occupano le corsie. Tandem offensivo formato da Wood e Doukara.




Formazioni

Guiseley: Atkinson, East, Spires, Palmer, Lockwood, Lawlor, Falkingham, Hatfield, Syers, Oli Johnson, Preston. Subs: Wilczynski, Boshell, Boyes, Rankine, Morton, Vidal.

Leeds United: Silvestri, Coyle, P McKay, Diagouraga, Denton, Phillips, Vieira, Botaka, Stokes, Doukara, Wood. Subs: Turnbull, M Taylor, Shackleton, J McKay.

Marcatori: Palmer al 7' e 24', Lawlor al 12', Stokes al 45', Botaka al 63', Phillips al 71', Doukara al 73'.

martedì 19 luglio 2016

Tre reti ai Rovers, nell'ultimo test irlandese


La doppietta di Antonsson e il rigore di Wood regalano la vittoria al Leeds nell'ultimo match in Irlanda. Contro lo Shamrock Rovers, non in formazione tipo a causa degli impellenti impegni di campionato, la squadra di Monk chiude la prima parte di preseason in maniera positiva. Si tratta pur di amichevoli utili per mettere benzina nelle gambe e per verificare l'assimilazione dei nuovi dettami tattici, tuttavia Monk può già trarre interessanti conclusioni da questi primi 15 giorni di allenamenti.

Il mister sceglie di dare spazio a chi, nella precedente uscita, ha giocato meno e si affida al 4-4-2. In porta fa il suo esordio Green. Ancora out Cooper e Berardi la linea difensiva è formata da Purver, Bartley, Bamba e Taylor. Botaka e Roofe sono gli esterni di centrocampo, con il giovane Vieira e Grimes in mezzo. In avanti Antonsson fa da spalla a Wood.

Al 7' è già vantaggio. Vieira ruba palla a centrocampo, corre verso la difesa avversaria e serve Antonsson che di prima intenzione insacca. Raddoppio di Wood al 31'. Il neozelandese trasforma il rigore conquistato da Roofe. Il Leeds va più volte vicino al tris, ma Roofe e Botaka si vedono negare la gioia del gol dai pali della porta difesa da Murphy. A fine gara saranno ben 3 i legni colpiti dallo United. Al 55' arriva il 3 a 0: cross di Taylor, un difensore prolunga la traiettoria della sfera sul secondo palo, dove Antonsson colpisce indisturbato e batte ancora Murphy. Al 60' consueta girandola di cambi, con le “riserve” che prendono il posto dei primi XI. Anche Sacko cerca la gioia personale, ma la sua conclusione trova la respinta del portiere ospite.

Il Leeds adesso torna in Inghilterra, a Thorp Arch, per proseguire il lavoro in vista del 7 agosto. A Peterborough, sabato 24 luglio i ragazzi di Monk scenderanno nuovamente in campo, per un'altra amichevole. Poi sarà la volta dell'Atalanta, a Elland Road, il 30 luglio. Intanto il mercato continua a tenere banco, con la solita girandola di nomi e di trattative, tipiche di questa fase dell'estate.


Formazioni

Shamrock Rovers team: Murphy, Clarke, Webster, Gibbons, Hanney, McCabe, Bulger, Purdy, Boyd, McCaffrey, Doona. Subs: Quinn, Callan, Collins, Morgan, English, Hamilton, Aherne, Dillon, Cornally.

Leeds United: Green, Purver, Bartley (P McKay 45), Bamba, Taylor, Vieira, Grimes, Botaka, Roofe (Sacko 45), Antonsson, Wood. Subs (on for final 60 minutes): Turnbull, Coyle, Diagouraga, Denton, Phillips, Murphy, Mowatt, Stokes, Doukara.

Marcatori: Antonsson al 7' e al 55', Wood al 33' (pen).

giovedì 14 luglio 2016

Doukara e Sacko decidono la prima uscita stagionale

Nella prima sgambata dell'era Monk il Leeds United batte per 2 a 1 gli irlandesi dello Shelbourne. Al Tolka Park, davanti a circa 3300 spettatori, decidono le reti di Doukara e del neoacquisto Sacko, entrambi a segno in avvio di gara. Nella ripresa Evans, sugli sviluppi di un calcio piazzato, trova il definitivo 2 a 1.

Monk decide di ruotare tutti gli uomini a disposizione, regalando 60' ai primi XI e la mezz'ora finale alle “riserve”. Non prendono parte alla gara gli acciaccati Berardi e Cooper; anche Green , ancora a corto di preparazione si accomoda in tribuna. Il modulo iniziale scelto è il 4-2-3-1 con Turnbull in porta, Denton e Coyle terzini, Diagouraga e Bartley al centro della difesa. Murphy è il vertice basso della linea mediana, con Phillips al suo fianco. Alle spalle di Doukara gioca Mowatt, trequartista che in fase di ripiegamento scala sulla linea dei due mediani. Larghi sulle fasce agiscono Sacko e Roofe.

Alla prima occasione il Leeds passa in vantaggio. Roofe sporca il rinvio della difesa avversaria, la palla arriva a Doukara che da pochi metri mette nel sacco il primo gol della stagione 2016/17. Quattro minuti dopo Sacko raddoppia: filtrante di Mowatt e il francese batte sul primo palo il portiere avversario. Nella ripresa, al 50', gli irlandesi trovano il gol del 2 a 1 grazie al tap-in di Evans, tempista nell'impattare il cross rasoterra del compagno. Al 60' Monk cambia l'intera squadra e manda in campo un nuovo XI. Peacock-Farrell prende posto tra i pali, con Taylor, McKay, Bamba e Purver davanti a lui. Vieira e Grimes compongono il duo di mediani, con Stokes in appoggio a Wood. Botaka e Antonsson completano il tridente offensivo. Sono proprio i due esterni a rendersi più pericolosi: lo svedese ci prova in girata, mentre Botaka tenta la sorte di sinistro dopo un'azione personale. In entrambe i casi la difesa locale riesce però a evitare la terza rete.


Formazioni

Shelbourne: Brady, Brown, O'Connor, O'Reilly, C Kavanagh, D Kavanagh, Boyne, Grimes, Shannon, English, Walshe. Subs: Murray, Carragher, Harper, Duggan, Evans, Cassin, McTeer, Robinson, Coyle.

Leeds United (first 60 minutes): Turnbull, Coyle, Bartley, Diagouraga, Denton, Phillips, Sacko, Murphy, Mowatt, Roofe, Doukara. Subs (final 30): Peacock-Farrell, Purver, McKay, Bamba, Taylor, Vieira, Grimes, Botaka, Stokes, Antonsson, Wood.

Marcatori: Doukara al 9', Sacko al 13', Evans al 50'.

sabato 9 luglio 2016

Lee Erwin ceduto in prestito all'Oldham

I frenetici giorni di mercato continuano a Elland Road. Dopo i numerosi arrivi e la traumatica cessione di Lewis Cook ecco un'altra partenza. L'attaccante Lee Erwin passa in prestito all'Oldham Athletic, club di League 1. Arrivato allo United la scorsa estate il 21enne non è riuscito a imporsi in prima squadra ed ha chiuso con sole 12 presenze, 2 dal primo minuto. Per lui anche un breve prestito al Bury, nel mese di ottobre.

Il cambio di regolamento imposto dalla FL, con l'eliminazione dei prestiti di emergenza, ha giocato un ruolo decisivo nel passaggio dell'ex Motherwell a Boundary Park. Il rischio infatti di passare un'altra stagione da spettatori ha convinto il Leeds a trovargli una sistemazione. In questi 12 mesi Erwin avrà modo di mettere in mostra tutte le sue qualità e, magari, ripresentarsi a Elland Road con la consapevolezza di poter ritagliarsi uno spazio.

La sua uscita fa presupporre un altro intervento nel reparto avanzato, in attacco o sull'esterno. Il prossimo volto nuovo però dovrebbe arrivare nel reparto difensivo. L'ex Watford Joel Ekstrand, difensore centrale di 27 anni, sembra ormai a un passo e per lui si attende l'annuncio ufficiale già nei primi giorni della prossima settimana.

venerdì 8 luglio 2016

È tutto vero... Cooky

Dopo l'euforia sorta grazie ai tanti volti nuovi arrivati in questi giorni ecco la notizia che nessuno avrebbe voluto sentire. Lewis Cook è infatti stato ceduto al Bournemoth. Il centrocampista ha lasciato il ritiro irlandese per svolgere le visite di rito con le Cherries e apporre la propria firma sul contratto. Per lui un quadriennale e l'approdo nella “top flight”. Non è stata comunicata la cifra pagata dai rossoneri. Le voci sono molto discordanti, alcune parlano di circa 6 milioni, altre dicono di 10 milioni, mentre quest'oggi Sky Sport ha riferito di un affare di circa 15 milioni di sterline. La più attendibile parrebbe essere quella che attesta un pagamento cash di 6 milioni e vari bonus che porteranno 10 milioni nelle casse del Leeds.

Indipendentemente dalla cifra si tratta di un addio dolorosissimo. Cook è un campioncino di 18 anni il cui futuro è destinato a essere più che roseo. Purtroppo non lo vedremo sbocciare completamente a Elland Road, ma non possiamo che augurargli il meglio per la sua carriera. Lo rimpiangeremo, sicuramente, come è già successo con troppi calciatori, ma la realtà non può essere ignorata. Nessun club di Championship può rifiutare una cifra simile per un suo giocatore. Come poi verranno impiegati quei soldi è un'altra questione. Se saranno utilizzati per rinforzare la rosa potrebbero essere sufficienti a costruire una candidata alla promozione, altrimenti... accadrebbe quello che è sempre successo. Tutto dipende da Cellino. Le mosse spettano a lui.

giovedì 7 luglio 2016

Acquisto numero 5: Matt Grimes

Terzo colpo di mercato del Leeds United nelle ultime 48 ore. Dallo Swansea, in prestito, il club di Elland Road si assicura le prestazioni del centrocampista Matthew Jacob Grimes. 21 anni da compiere il prossimo 15 luglio Grimes arriva a Elland Road esplicitamente richiesto da mister Monk e da Pep Clotet. Furono infatti i due, allora alla guida tecnica dei cigni, a prelevare il giocatore dall'Exter City nel gennaio 2015 e a farlo debuttare in Premier League. Nella scorsa stagione, da febbraio a maggio, ha giocato in prestito nel Blackburn Rovers.

“È una bella sensazione essere qui”. ha detto Grimes a LUTV. “La scelta è stata semplice, questo è un grande club che sta cercando di costruire una squadra forte per la prossima stagione. Sono davvero entusiasta di arrivare qui e poter giocare a un livello elevato”.

"Garry Monk e Pep Clotet sono stati molto importanti per me quando ero a Swansea. Mi hanno aiutato molto e mi hanno fatto crescere, quindi sarà fantastico lavorare di nuovo con loro. Sono davvero impaziente di cominciare. Non vedo l'ora di arrivare in Irlanda, iniziare gli allenamenti e riassaporare il gusto della gara”.

Grimes è stato capitano della nazionale inglese under 20 e ha già collezionato 3 presenze con l'under 21.